_nord sud

Vivere in una società plurilingue e pluriculturale, dove le distanze interiori tra le persone ormai sono maggiori di quelle reali, in un mondo in continuo movimento e dedicare la vita professionale a questi temi. E’ il bello che del contesto dove mi trovo, pieno di colleghi e amici con cui condividere queste passioni, all’interno di un ateneo, quello di Parma, che non ha mai smesso di favorire i rapporti con i paesi  low income.

Lo faccio non solo attraverso la didattica delle lingue: la cooperazione internazionale, in particolare nei confronti di aree del mondo ad elevata povertà, mi ha portato a un impegno fattivo, fin dal momento della sua progettazione, all’interno del Centro Universitario per la Cooperazione Internazionale dell’Università di Parma, di cui dal 2005 ad oggi sono  membro del Consiglio di Direzione e per alcuni anni sono stato vicedirettore.